Politica nel campo educativo

Il 24 settembre 2012, la popolazione svizzera e tutti gli Stati hanno approvato con il 71.2% dei voti la controproposta all’iniziativa «Gioventù e Musica», andando in questo modo a fissare la formazione musicale nella Costituzione svizzera.

Art. 67a   Formazione musicale

¹La Confederazione e i Cantoni promuovono la formazione musicale, in particolare dell'infanzia e della gioventù.
²Nei limiti delle loro competenze, la Confederazione e i Cantoni si impegnano a promuovere nelle scuole un'educazione musicale di qualità. Se gli sforzi di coordinamento dei Cantoni non sfociano in un'armonizzazione degli obiettivi dell'educazione musicale nelle scuole, la Confederazione emana le norme necessarie.
³Con la collaborazione dei Cantoni, la Confederazione stabilisce i principi per l'accesso dei giovani alla pratica musicale e la promozione dei talenti musicali.

Le basi per l’applicazione sono costituite dalla relazione del gruppo di esperti del DFI, elaborata nel 2013 in collaborazione con l’ASSM.

Le prime azioni da realizzare sono contenute nella Legge per la promozione della cultura 2016 e spiegate nel Messaggio culturale 2016 – 2020. Il nuovo programma federale Gioventù e Musica, (Ordinanza del DFI scaricabile) costituisce un elemento fondamentale per favorire la diffusione di massa. Per le scuole di musica vengono sovvenzionate offerte complementari (inserimento della scuola di musica nel programma G+M scaricabile) a patto che gli insegnanti dispongano di una formazione di base G+M.

L’ASSM si impegna attivamente ad intraprendere ulteriori azioni contenute nella relazione del gruppo di esperti. Ad esempio, aiutando le associazioni cantonali ad apportare le modifiche necessarie nei rispettivi cantoni: Manuale per l’applicazione dell’art. 67a della Costituzione nei Cantoni scaricabile (con il login), Leggi cantonali scaricabili (in tedesco, con il login), Profili dei cantoni scaricabili (in tedesco, con login).